Radio Agorà 21 ® è un progetto del Centro Sportivo Orbassano - Via Neghelli 1 - Orbassano (TO)

Serie A: 21^ giornata. La presentazione dei match di campionato

Sarà un weekend di Serie A ricco di grandi match. Prima il derby della capitale tra Roma e Lazio poi la Juventus farà visita al Napoli

La seconda giornata del girone di ritorno di Serie A si apre con la sfida tra Brescia e Milan allo stadio Rigamonti. I padroni di casa sono reduci dal pareggio interno contro il Cagliari mentre i rossoneri vogliono dare continuità alle due vittorie contro lo stesso Cagliari e contro l’Udinese. I rossoneri hanno vinto gli ultimi tre confronti diretti e nella sua storia non ha mai ottenuto cinque successi consecutivi contro le “rondinelle”. Il sabato calcistico si aprirà con l’incontro tra Spal e Bologna. Il successo di Bergamo contro l’Atalanta ha ridato coraggio agli estensi, che hanno lasciato l’ultimo posto in classifica ed è ora ad appena un punto dalla prima posizione utile per la salvezza. I felsinei, invece, hanno pareggiato contro il Verona al Dall’Ara. La squadra di Semplici, dal ritorno in A, non ha mai segnato più di un gol nelle sfide contro i rossoblù. La Fiorentina si è rialzata in quest’inizio di 2020, raccogliendo sette punti in virtù del pareggio di Bologna e delle vittorie contro Spal e Napoli e vorrà continuare su questo passo anche nella gara casalinga contro il Genoa. I liguri, invece, sono all’ultimo posto dopo la sconfitta interna contro la Roma e cercano punti importanti per la salvezza. I rossoblù hanno vinto la gara d’andata e puntano a un doppio successo nell’arco della stagione contro i viola che manca dalla stagione 1937/1938. Sfida interessante quella tra Torino e Atalanta, due squadre che devono riscattarsi dopo le recenti sconfitte. L’ultimo successo dei bergamaschi in Piemonte, risale all’aprile del 2007, da allora sono arrivate 6 sconfitte e 3 pareggi. In totale i confronti diretti in Serie A sono 101: 42 successi granata, 38 pareggi e 21 vittorie per i nerazzurri. Il lunch match per il secondo turno consecutivo si svolgerà a San Siro, con la sfida tra Cagliari e Inter. La compagine di Conte ha rallentato nella corsa scudetto con i due pareggi contro Atalanta e Lecce e ora è a -4 dalla Juventus. Il Cagliari, invece, con il pareggio di Brescia ha messo fine a una striscia negativa di quattro sconfitte consecutive. Questa sfida non finisce in parità da ben 6 anni: da allora 6 successi nerazzurri e 3 per i rossoblù. La  Sampdoria di Claudio Ranieri ospiterà il Sassuolo di De Zerbi, reduce dal successo sul Torino ma che non vince due partite di seguito in Serie A da settembre 2018. All’andata gli emiliani s’imposero per 4-1, i blucerchiati potrebbero diventare la seconda squadra che i neroverdi riescono a battere in entrambe le gare giocate in una singola stagione per almeno due volte nella storia dopo le due vittorie nel 2017/2018 (l’altra è l’Inter).
Quella di domenica sarà soltanto il 14° incrocio tra Hellas Verona e Lecce nel massimo campionato. 4 successi a testa e 5 pareggi, con i gialloblù che hanno vinto nelle ultime due occasioni. I salentini, grazie al pareggio contro l’Inter, ha messo fine a una striscia negativa di quattro sconfitte consecutive ma non trova il successo da sei gare, nelle quali ha raccolto appena due punti. La squadra di Juric è reduce da due pareggi e due vittorie nelle ultime quattro partite, con un altro risultato positivo eguaglierebbe la striscia di risultati positivi più lunga della storia del club: 5 nel 2016 con Delneri in panchina. Parma e Udinese chiuderanno il programma delle 15. I gialloblù hanno vinto gli ultimi due confronti contro l’Udinese e non arrivano a tre successi di fila dal 2011. I bianconeri, tra l’altro, hanno vinto al Tardini appena una volta nelle ultime 8 gare: 0-3 nel 2013 con doppietta di Muriel e gol di Pereyra. L’aperitivo domenicale sarà contraddistinto dal derby tra Roma e Lazio. Sono 151 i derby della Capitale giocati in Serie A: giallorossi in vantaggio nei precedenti con 54 successi, a fronte di 59 pareggi e 38 sconfitte. All’andata finì 1-1, la truppa di Inzaghi non riesce a chiudere una stagione senza sconfitte contro i cugini dal 2012/2013. I biancocelesti sono reduci da 11 vittorie consecutive, chi è riuscito ad arrivare a 12 ha poi sempre vinto lo scudetto (l’Inter nel 2007, la Juventus nel 2014, 2016 e 2018). Posticipo allo stadio San Paolo, con il big match tra Napoli e Juventus. Sono 147 i confronti in Serie A, con 69 successi bianconeri, 31 azzurri e 47 pareggi. All’andata finì 4-3 per la squadra di Sarri, con l’incredibile rimonta dei partenoei da 3-0 a 3-3 e il clamoroso autogol di Koulibaly nel recupero. Si è trattato del terzo successo consecutivo della Juventus contro il Napoli, dal 1993 non ne arrivano almeno quattro (in quel caso ne furono cinque).

Francesco Perna

Lascia un commento





× Interagisci con noi con Whatsapp :)