Radio Agorà 21 ® è un progetto del Centro Sportivo Orbassano - Via Neghelli 1 - Orbassano (TO)

Chiusi in casa? Ecco 10 film da vedere o rivedere

In questi giorni difficili per tutti noi, il cinema assume un’importanza ancora più significativa. Il cinema è infatti l’arte che più si avvicina al sogno e ci dà la possibilità, non da poco in questo periodo, di viaggiare stando fermi, di farci immaginare luoghi magici e fantastici e di distoglierci dalla cruda realtà per qualche ora al giorno.
Ecco a voi quindi una lista di dieci film da vedere o rivedere assolutamente in questo periodo di reclusione, per evadere, riflettere e divertirsi con la consapevolezza che tutto ritornerà alla grande, incluso il settore del cinema.

– LOCK & STOCK – PAZZI SCATENATI (GRAN BRETAGNA, 1998) – Per passare qualche ora di puro svago, nulla di meglio della commedia gangster di Guy Ritchie, autore anche del più famoso SNATCH ed ex marito di Madonna. Un giovanissimo Jason Statham in un buddy movie pieno di situazioni ironiche in cui un gruppo di truffatori da strapazzo finirà in guai seri in una Londra frenetica. Colonna sonora scandita dai più celebri artisti della scena londinese pop/rock. (NETFLIX)


– THE IRISHMAN (USA, 2019) – Non avete più scuse per dire: “Non ho tempo per guardare “The Irishman”, dura troppo”. Rilassatevi e gustatevi tre ore e mezza in cui uno dei più grandi registi di tutti i tempi dirige tre mostri sacri della recitazione, Robert De Niro, Al Pacino e Joe Pesci in un gangster movie malinconico che riflette sull’inesorabile ruolo del tempo. Fidatevi, alla fine vorreste che non finisca mai. (NETFLIX)

– LEI (USA, 2013) – Film adatto al periodo di isolamento che stiamo vivendo. Oltre alla solitudine, il film è una riflessione amara sul nostro rapporto con la tecnologia. In questo struggente film il nostro protagonista (un certo Joaquin Phoenix), si innamora di un sistema operativo (che ha la voce di Scarlett Johansson). Regia e sceneggiatura di Spike Jonze. Da vedere tassativamente in lingua originale. (NETFLIX)

– THE HOST (Corea del Sud, 2006) – Direttamente dal regista del pluripremiato PARASITE Bong Joon-ho, un monster movie dove sostanze tossiche danno vita a una creatura mutante. Il protagonista Song Kang-ho (visto in quasi tutti i film del regista) farà di tutto per salvare la figlia. Emozioni, divertimento e tanta profondità che elevano il film rispetto ai suoi corrispettivi hollywoodiani. Se ci siete vi consiglio di recuperare tutta la filmografia del regista. (NETFLIX)

– DIAMANTI GREZZI (USA, 2019) – I Safdie Brothers si affermano come i più interessanti registi del nuovo cinema indipendente americano. Dirigono un superlativo Adam Sandler in questa schizzatissima dramedy dove un gioielliere si mette nei guai e dovrà trovare modi sempre più eccessivi per rimanere in vita. Disturbante fino all’osso, ma gran cinema. (NETFLIX)

– ACCATTONE (ITALIA, 1961) – Capolavoro di uno degli intelettuali più influenti e importanti di sempre: Pier Paolo Pasolini. Uno spaccato crudo di una borgata romana dove si riflettono le ossessioni dell’autore attraverso gli occhi del protagonista, interpretato da Franco Citti. Un manifesto sull’inquietudine della vita. (AMAZON)

– BITTERSWEET LIFE (Corea del Sud, 2006) – Altro film coreano diretto dal grande Kim Jiwoon. Un noir che si rifà a Melville pieno di colpi di scena e sequenze stilisticamente perfette. Un film poetico e romantico quanto brutale e spietato. (AMAZON)

– BABEL (USA, 2006) – Uno dei film più belli del regista messicano Inarritu. Tre storie che scorrono parallele tra Stati Uniti, Marocco e Giappone senza mai incrociarsi eppur così vicine nel rappresentare la difficoltà di comunicazione, le barriere sociali e la paura del diverso. Nel cast anche Brad Pitt e Cate Blanchett. (RAI PLAY)

– IL SETTIMO SIGILLO (Svezia, 1957) – Per ricordare la scomparsa del celebre attore Max Von Sydow nulla di meglio che recuperare il capolavoro di Ingmar Bergman. Soprattutto per rendersi conto della grandezza senza tempo di quest’opera che analizza tra gli altri temi, il rapporto dell’uomo con l’onnipotenza attraverso l’iconica scena della partita a scacchi con la morte. (YOUTUBE)

– ROCKETMAN (USA, 2018) – Il film sulla leggenda del pop Elton John vi farà passare un paio d’ore di euforia attraverso un musical super colorato e interpretato alla grande dal giovane Taron Egerton. A parere di chi scrive molto più riuscito del tanto amato BOHEMIAN RHAPSODY. (AMAZON)

Daniele Nicolosi

Lascia un commento





× Interagisci con noi con Whatsapp :)