Radio Agorà 21 ® è un progetto del Centro Sportivo Orbassano - Via Neghelli 1 - Orbassano (TO)

Serie A: tutto sulla 24^ giornata di campionato

Fari puntati sul posticipo domenicale tra Lazio ed Inter. Il turno di Serie A si concluderà con il monday night tra Milan e Torino

Si comincerà al Via Del Mare con la sfida tra Lecce e Spal. Contro il Sassuolo è arrivata la terza sconfitta di fila per gli estensi con il conseguente esonero di Semplici. Il suo successore Gigi Di Biagio dovrebbe ridisegnare la squadra in un 4-3-3, per cercare di aumentarne il peso offensivo. Sin qui solamente 17 le reti messe a segno, a fronte di una difesa che ha incassato 40 gol, per una differenza reti di -23 che è la peggiore del campionato. Per i salentini invece è un periodo molto positivo, visto le due vittorie arrivate contro Torino e Napoli. Il gioco offensivo di mister Liverani si sta esprimendo al meglio nelle ultime gare: quattro le reti inflitte ai granata, tre quelle messe a segno a Napoli, per un totale di ben 30 gol all’attivo. L’anticipo del sabato pomeriggio vedrà scendere sul prato del Dall’Ara Bologna e Genoa. Quello che poteva essere uno scontro diretto per la salvezza, è in realtà un match tra zona alta e bassa della classifica, con gli uomini di Mihajlovic che sognano l’Europa. I precedenti tra le due squadre sorridono alla formazione allenata dal serbo: i felsinei hanno perso solo quattro delle 44 partite casalinghe contro i liguri.Sfida dal sapore di Champions quello che si terrà al Gewiss Stadium di Bergamo tra Atalanta e Roma. Dopo una serie di tre successi interni consecutivi, i nerazzurri hanno ottenuto un solo punto nelle ultime due gare casalinghe: i bergamaschi non rimangono tre partite in casa senza successi da ottobre 2018. I friulani hanno perso l’ultima partita in Friuli dopo che erano rimasti imbattuti in tutte le quattro precedenti sotto la guida di Luca Gotti. Momento magico quello attraversato dai uomini di Juric, reduci dal successo contro la Juventus nell’ultimo turno di campionato e imbattuti nelle ultime 4 trasferte. Primo posto a pari punti con l’Inter, ma momento comunque non brillante per la Juventus che ospiterà il Brescia di Lopez. La compagine di Sarri infatti, ha perso due delle ultime tre partite di campionato, tante sconfitte quante nelle precedenti 22 gare nella competizione.

Numeri alla mano la gara tra Sampdoria e Fiorentina dovrebbe garantire spettacolo ed emozioni. Le due squadre hanno infatti trovato la rete in tutte le ultime otto sfide: 26 reti nel parziale, una media di 3.3 a incontro. In questo campionato i blucerchiati non hanno ancora vinto due gare di fila: dopo il successo sul Torino nello scorso weekend, potrebbe riuscirci per la prima volta dal marzo 2019. In casa viola attenzione massima rivolta a Fabio Quagliarella: la Fiorentina è la vittima preferita dell’attaccante blucerchiato in Serie A (11 reti, al pari di Atalanta e Chievo). Derby ad alta quota quello tra Sassuolo e Parma. La formazione allenata oggi da De Zerbi va in gol da 11 partite interne consecutive di Serie A: dovessero trovare la rete, i neroverdi stabilirebbero il loro record di gare di fila a segno al Mapei Stadium in Serie A. I ducali hanno perso 0-1 l’ultima gara di campionato contro la Lazio: i gialloblù non restano a secco di reti per due incontri consecutivi dall’aprile 2019. Il Napoli cercherà il riscatto contro il Cagliari alla Sardegna Arena. La squadra allenata da Maran non trova il successo da nove gare (4N, 5P), non arriva a 10 gare consecutive nel massimo campionato da aprile 2015. I precedenti più recenti sorridono agli azzurri: i partenopei hanno vinto tutte le ultime quattro trasferte contro i sardi con un punteggio complessivo di 14-0. Fari puntati all’Olimpico per il posticipo tra Lazio ed Inter, gara che potrebbe dare ulteriori risposte alla corsa scudetto. I capitolini hanno perso le ultime tre partite giocate in casa contro i nerazzurri. La truppa di Conte invece ha perso soltanto una delle ultime sette sfide contro i biancocelesti. Si chiuderà con il monday night tra Milan e Torino, che vogliono voltare pagina dopo le recenti sconfitte. Dopo aver vinto la gara d’andata, la squadra oggi allenata da Moreno Longo potrebbe ottenere due successi contro i rossoneri nella stessa stagione per la prima volta dal 1984/85. I milanesi sono imbattuti da 23 partite interne contro i granata (15V, 8N): solo contro il Verona hanno una striscia aperta senza sconfitte più lunga (28).

Francesco Perna

Lascia un commento





× Interagisci con noi con Whatsapp :)