Radio Agorà 21 ® è un progetto del Centro Sportivo Orbassano - Via Neghelli 1 - Orbassano (TO)

Le Recensioni di Edo: Red di Patty Pravo (2019)

Dopo l’album “Eccomi” del 2016 e dopo diverse tournée, la divina Patty Pravo torna con un nuovo album di inediti e ritorna anche in gara al festival di Sanremo per la decima volta.

L’album si apre con l’introduttiva “La peccatrice (l’arte di fingere)” scritta e prodotta da Marco Rettani e da Diego Calvetti, è un manifesto di una donna sovrapponibile con la Patty Pravo di oggi, “Un po’ com’è la vita” è cantata in coppia con il rapper Briga ed è anche il brano con cui ha partecipato a Sanremo, è un brano di riflessione che da il senso dell’esistere e parla dello scorrere del tempo, anch’essa scritta e prodotta da Rettani, Calvetti e anche dal cantautore Zibba, “Padroni non ne ho” composta da Antonio Maggio, “gioca” sull’efficacia sia testuale che melodica sull’erotismo e sulla sessualità di Patty, “Dove eravamo rimasti” è un brano pop con tinte rock scritto e composto interamente da Giuliano Sangiorgi dei Negramaro e il brano parla di una relazione che cerca di ricominciare o richiudersi per sempre, “Pianeti” è un brano pop molto attuale e moderno quasi dance ed è stato composto da Giovanni Caccamo, “Un giorno perfetto” ha anch’essa delle tinte rock uscite dalla mente di Rettani e Calvetti, “La carezza che mi manca” è un brano stupendo composto e scritto interamente da Ivan Cattaneo e qui si riflette su una mancanza utilizzando anche un linguaggio forte e severo, “Nessuno ti aspetta” che inizia con dei cori in secondo piano per poi esplodere nel ritornello incisivo, “Il Paradiso (50 special edition)” qui reinterpreta in chiave moderna questo suo grande successo in occasione del cinquantesimo anniversario , “Io so amare cosìè un brano inedito di Franco Califano che la sua famiglia ha riesumato da un cassetto e inoltre hanno scoperto che Califano avrebbe dovuto destinare questo brano a Patty, Patty lo ha interpretato in maniera magistrale e perfetta, recitando anche un introduzione rivolta al “Califfo”, e infine “Un po’ come la vita (Instrumental)” è una versione strumentale del brano sanremese.

L’album è stato anticipato dal singolo sanremese “Un po’ come la vita” (insieme al suo videoclip) e nel periodo estivo del 2019 è uscito come secondo singolo “Pianeti” anch’esso con un videoclip. L’album è uscito in cd, in vinile (rigorosamente rosso) e in digitale, e inoltre nel periodo sanremese è uscito anche il 45 giri del brano di Sanremo. La copertina vede Patty in una posa statuaria e di profilo, ha i capelli raccolti con le extension, ed è stata ricoperta completamente di colore e perline rosse (rossetto e occhi compresi) senza alcun aiuto del computer ma eseguendo un vero e proprio make-up.

Questo album di Patty è un album bellissimo, ha brani molto intensi interpretati magistralmente, è pieno di autori, anche giovani e capaci e di arrangiamenti nuovi e molto ben curati.

È uno splendido viaggio della divina Patty

Alla prossima recensione

Edoardo Mastrocola

Lascia un commento





× Interagisci con noi con Whatsapp :)