Radio Agorà 21 ® è un progetto del Centro Sportivo Orbassano - Via Neghelli 1 - Orbassano (TO)

IREN FIXI TORINO – ALLIANZ GEAS S. S. GIOVANNI: RECAP

Domenica scorsa è andata in scena al Palaruffini di Torino la sfida tra la Iren Fixi Torino e l’Allianz Geas Sesto San Giovanni, valida per la nona giornata del campionato di Serie A1 basket femminile. La squadra di casa veniva dal successo ottenuto in casa della Virtus Bologna, smuovendo la propria classifica, ma rimanendo sempre nella zona calda a quota 4 punti, lontana dalla zona playoff ambita a inizio stagione; zona playoff occupata invece dagli ospiti che si trovavano all’8^ posto (ultimo valido per la post-season), anche loro lontani dalle ambizioni estive vista la qualità del roster. Partita, dunque, che può rappresentare lo spartiacque della stagione per entrambe le compagini.

La Iren Fixi parte col quintetto composto da Milazzo (c), Barberis, Kinard, Stejskalova, Brcaninovic, mentre l’Allianz Geas sceglie per lo starting five Verona, Panzera, Williams, Brunner, Oroszova. Gli ospiti partono con un quintetto alto per cercare di sfruttare la poca fisicità della squadra di casa e il deficit dovuto all’assenza di un centro nel proprio roster, mettono molti palloni all’interno del pitturato e tutti i giochi offensivi portano ad un tentativo di sfruttare i centimetri in più delle proprie lunghe. La differenza viene fatta a rimbalzo, dove gli ospiti dominano nonostante gli sforzi di Brcaninovic e Stejskalova che giocano fuori ruolo; le due però riescono a far spendere molti falli alle lunghe avversarie sfruttando la loro maggiore rapidità. Il primo quarto termina col punteggio di 10-16 per gli ospiti.

Nel secondo quarto le ragazze di coach Riga riescono a trovare le giuste spaziature in attacco che portano alle realizzazioni di Brcaninovic e le penetrazioni di Kinard che la portano a subire falli e andare in lunetta per un 5/6 dalla linea della carità in questo quarto, punti ai quali si aggiungono 7 rimbalzi e 3 assist per una prestazione totale dell’americana nella prima metà di gara. La squadra di casa tenta di ricucire lo svantaggio applicando grande intensità in difesa, che le porta a pareggiare il conto di rimbalzi totali di squadra, e dinamismo e rapidità in attacco, portati dall’ingresso in campo del play di riserva Togliani, mentre le avversarie con le triple di Arturi e Zampieri e i punti di Verona e Williams, più le palle recuperate in difesa da quest’ultima, riportavano indietro le padroni di casa portandosi in vantaggio all’intervallo lungo sul punteggio di 23-34.

Il terzo quarto riprende sulla linea del secondo, con l’Iren Fixi che mantiene un’ottima intensità difensiva che porta le avversarie a commettere più infrazioni di 24 secondi e a perdere molti palloni arrivando a 9 palle perse (saranno 12 al termine della partita), arrivano delle conclusioni pulite di capitan Milazzo, Del Pero e Stejskalova, con la prima tripla di squadra messa a segno dalla giocatrice ceca, che però ha molte difficoltà dalla lunetta (1/6 FT). Nonostante i primi minuti di difficoltà, S. S. Giovanni, che vede la squadra di casa avvicinarsi fino al -6, ritrova fiducia e conclusioni ravvicinate di Williams, Oroszova e Zampieri e sugli scarichi con le triple pesanti ancora da parte di Arturi e Zampieri, autentica mattatrice del terzo periodo, mentre le padrone di casa trovano poche realizzazioni, complici errori nel pitturato e un misero 1/13 oltre l’arco (che diventerà 4/21 a fine gara) che impedisce alle ragazze di coach Riga di recuperare, vedendo terminare il terzo quarto sul punteggio di 38-50 per le ospiti.

Nel quarto periodo si evidenziano le lacune a livello di organico della Iren Fixi, alle quali si aggiunge una bassa percentuale dal campo, nonostante gli 8 punti della Brcaninovic (14 totali e 10 rimbalzi per la bosniaca che chiude in doppia doppia e con una prestazione solida, ma con qualche errore di troppo), mentre l’Allianz Geas continua a far vedere un ottimo gioco e rotazione di palla, come si nota dai 25 assist di squadra contro i 15 delle padrone di casa, che permettono di trovare soluzioni da sotto con tagli e giochi in post basso di Oroszova, Brunner e Williams e conclusioni da oltre l’arco da parte delle due americane e di Verona. Questa differenza porta le ospiti addirittura sul +20, con la partita che negli ultimi minuti ha poco da chiedere e termina sul punteggio di 53-71 per S. S. Giovanni.

La squadra di casa può recriminare molti errori al tiro e una scarsa concentrazione in alcuni frangenti del match, mentre le avversarie hanno sfruttato la propria superiorità fisica trovando le realizzazioni delle proprie lunghe (come mostra il dato sui punti in area delle ospiti rispetto a Torino), ottime percentuali oltre l’arco e maggior fluidità di gioco.

La Iren Fixi deve ripartire da quanto di buono fatto vedere a tratti nella partita, cercando di migliorare le proprie percentuali, per andare a Battipaglia a sfidare il fanalino di coda in una trasferta dalla quale Torino vorrà tornare con una vittoria. Sesto San Giovanni con questa vittoria prova a risalire in classifica alla ricerca del miglior piazzamento playoff e si prepara alla durissima partita di domenica prossima, che vedrà le ragazze di coach Zanotti ospitare la capolista Schio.

Iren Fixi Torino (all. Riga): 53

Brcaninovic 14, Stejskalova 6, Togliani 4, Milazzo 10, Margaria n.e., Del Pero 4, Fahmy n.e., Petrova n.e., Grattapaglia n.e., Barberis 8, Salvini 0, Kinard 7

Allianz Geas Sesto San Giovanni (all. Zanotti): 71

Zampieri 10, Arturi 6, Botteghi 2, Verona 11, Crudo 7, Oroszova 12, Williams 13, Panzera 0, Ercoli 2, Brunner 8

Articolo: Luigi De Luca  

Foto: Carlo Granisso


Lascia un commento





× Interagisci con noi con Whatsapp :)