Radio Agorà 21 ® è un progetto del Centro Sportivo Orbassano - Via Neghelli 1 - Orbassano (TO)

Manca il certificato antincendi, box auto vietati alle case Atc di Orbassano

ORBASSANO – Manca il certificato di prevenzione incendi, l’accesso a quasi cento box auto interrati è vietato da oltre un anno: non mancano le proteste degli inquilini che abitano nelle case Atc di strada Torino 16 e 18. Palazzi che si affacciano su un’arteria trafficata i cui residenti, quando rientrano a casa, spesso faticano a trovare parcheggio. La macchina in garage non possono metterla, i box non sono a norma. Davanti alle rampe di accesso c’è una barriera di cemento. E un cartello, affisso nel dicembre del 2018, che invita i condomini a rimuovere i mezzi prima che venga interdetto il passaggio.

È solo uno dei tanti problemi che gli inquilini si trovano ad affrontare quotidianamente: «Ci sono le infiltrazioni d’acqua piovana dal tetto che provocano muffe negli alloggi – dice Enzo Carrì, che si è fatto portavoce dei condomini raccogliendo le proteste e le firme dei suoi vicini di casa – calcinacci che cadono da balconi e cornicioni». E poi un’autoclave che non funziona da oltre dieci anni: «Peccato che noi paghiamo la manutenzione della stessa in bolletta», aggiunge Carrì, denunciando altri problemi: fra questi – oltre al cedimento in alcuni tratti della pavimentazione esterna – i citofoni che, a detta dei condomini, spesso non funzionano correttamente. Insomma, una lunga serie di problematiche a cui i residenti cercano di far fronte, anche con piccoli interventi di riparazione. «L’autorimessa interrata è stata chiusa – dicono dall’Atc – perché erano necessari lavori di manutenzione per avere il certificato di prevenzione incendi obbligatorio. Nel frattempo, considerato che la percentuale di posti auto affittati era scarsa, ci siamo attivati per sondare nuovamente l’interesse dei residenti per l’affitto del posto auto». Nel 2020 Atc partirà con la progettazione dei lavori che avranno un costo stimato di circa 70mila euro. «L’autoclave guasto? La ditta specializzata – aggiungono dagli uffici di corso Dante – interverrà prima possibile. Le facciate dove c’era stato un distacco di calcinacci sono state messe in sicurezza. I tecnici sono intervenuti anche sul tetto, dove sono state eliminate le infiltrazioni e sostituiti due velux.

Paolo Polastri
L’Eco del Chisone

Lascia un commento





× Interagisci con noi con Whatsapp :)